Riscaldamento con pannelli radianti a pavimento

La differenza di consumo tra il sistema a pannelli radianti e un tradizionale impianto di riscaldamento è dovuta principalmente all’elevata superficie di scambio con la quale si costituisce l’impianto a pavimento. L’acqua all’interno dell’impianto viene messa in circolazione a bassa temperatura ma la grande superficie consente di rendere efficiente ed uniforme la diffusione del calore.

idraulico lusiardiIl Sistema a pannelli radianti può essere installato indipendentemente dal tipo di rivestimento previsto (piastrelle, parquet, marmo o moquette). Inoltre questo sistema si adatta perfettamente sia alle piccole che alle grandi superfici dando la possibilità di usufruire pienamente degli spazi dei locali.
Questi fattori consentono di raggiungere una situazione di benessere in ambiente anche con temperature dell’aria inferiori ai 20°C, tipicamente già con 18-19°C. Si instaura, quindi, un effetto virtuoso, consistente nella riduzione delle dispersioni dell’edificio e nell’aumento del comfort ambientale.

Rispetto ai tradizionali corpi scaldanti, cioè i radiatori, il pavimento radiante ha i seguenti vantaggi:

idraulico lusiardi
  • Minori costi di esercizio: è un sistema a bassa temperatura, con l’acqua che circola a circa 28-40 °C all’interno delle tubazioni (nei comuni caloriferi: 70-80 °C). Oltre a questo, è possibile collegare l’impianto ad un pannello solare, riducendo ulteriormente i costi del riscaldamento (la cui entità dipende dall’impianto e dalla tipologia di locali). I costi ed i consumi si riducono ulteriormente accoppiando il sistema ad una moderna caldaia a condensazione.
  • Libertà nell’arredo: la presenza di caloriferi può limitare la creatività progettuale degli architetti. Al contrario, con i pavimenti radianti si 'liberano' spazi e si può sfruttare ogni angolo del locale.

Analogamente, il sistema a pannelli radianti presenta alcuni svantaggi da tenere presenti:

  • Spessori del pavimento: i pannelli radianti richiedono uno spessore supplementare di 7-10 cm sul pavimento, che possono risultare problematici durante le ristrutturazioni. Questo sistema andrebbe realizzato contestualmente alla fase costruttiva dell'abitazione. Esistono comunque dei sistemi radianti a secco che contengono gli spazi di installazione e sono adatti alle ristrutturazioni.
  • Necessità di una progettazione accurata e personalizzata: temperature superficiali del pavimento che si discostano dall’ottimale anche solo di qualche grado possono risultare non gradite agli occupanti del locale (discomfort).
 

Statistiche

Visitatori [+/-]
Oggi:
Ieri:
L'altro ieri:
32
35
59

-24
Questo mese:
Un mese prima:
Due mesi prima:
561
1070
1099

-29
Quest'anno:
L'anno scorso:
10113
12287
-2174

Totali
Da Agosto 2009 83 959
Webmaster Link